Gentile professoressa, Egregio professore,

 

la complessità delle circostanze che in questi mesi abbiamo attraversato, e alla quale il settore educativo ha reagito con l’utilizzo significativo delle nuove tecnologie per garantire la continuità della didattica, ha concesso poco margine alla riflessione su un consapevole utilizzo dei nuovi strumenti. 

Scuola e università hanno vissuto una vera e propria rivoluzione e hanno dovuto repentinamente modificare le modalità di svolgimento di tutte le proprie attività. 

 

Ora è il momento di cogliere l’opportunità di poter guardare in prospettiva quanto vissuto, di valorizzare quanto imparato e di giudicare cosa ha funzionato e cosa no, anche per elaborare nuove progettualità sulle modalità con cui le nuove tecnologie possano migliorare il lavoro dell’insegnamento e dell’apprendimento, congegnando nuovi percorsi da intraprendere. 

 

Per questi motivi, e poiché “le lezioni non si danno, si prendono” (Cesare Pavese, Il mestiere di vivere), Le chiedo il Suo parere attraverso questo questionario, con la preghiera di compilarlo entro le ore 8.00 di lunedì 19 ottobre. 

 

Desidero, inoltre, invitarLa al webinar Orientarsi oggi. Verso il certamente incerto, il 23 ottobre alle ore 17.00: sarà l’occasione per riflettere sui dati che emergeranno dal questionario, per ascoltare le testimonianze di chi, da entrambi i fronti - scuola e università - ha attraversato il periodo appena trascorso con iniziative e proposte interessanti e, soprattutto, sarà l’opportunità per raccogliere le osservazioni intorno alle quali progettare insieme linee di intervento adeguate. Le invieremo nei prossimi giorni il programma e il link per partecipare.

 

È essenziale che le nuove proposte, in questo contesto che il Covid-19 ha reso estremamente incerto, garantiscano agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori la possibilità di orientarsi in modo efficace nell’universo della formazione terziaria. Se già in frangenti storici normali l’orientamento veniva considerato un nodo determinante per agevolare le scelte individuali e per meglio delineare il proprio futuro umano e professionale, in questi tempi la pandemia ne ha accentuato l’importanza, evidenziandone il ruolo strategico: tutti i dati delle più recenti indagini, nazionali ed estere, confermano l’urgenza e la necessità di consolidare processi virtuosi dedicati al capitale umano. 

Scuola e università, così, sono chiamate a lavorare insieme per raggiungere tale scopo. La maggior parte delle attività di orientamento, come negli ultimi mesi dello scorso anno scolastico, sarà realizzata online. Tuttavia, compatibilmente con le disposizioni pubbliche sanitarie, l’aspirazione è quella di cercare insieme anche soluzioni in presenza, fedeli al piano che il nostro Ateneo ha adottato per questo particolarissimo anno accademico: Tutto il possibile in presenza, tutto il necessario da remoto

 

Insieme alle consuete attività di formazione e informazione per gli studenti dedicate ai mezzi e ai consigli più utili alla scelta, che saranno garantite per tutto il corso dell’anno anche da remoto, in modalità blended, desidero sottoporre alla Sua attenzione, a titolo esemplificativo, alcuni altri ambiti di azione, attorno a cui dialogare e costruire:

 

  • Seminari e laboratori di sperimentazione sulla metodologia didattica universitaria (già predisposti dall’Ateneo o da elaborare ‘ad hoc’ su specifica richiesta delle scuole) 
  • Progetti di orientamento e di consulenza psicoattitudinale per i singoli e per il gruppo-classe 
  • Incontri di sensibilizzazione e proposte per i genitori sui temi della scelta 
  • Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO), eventualmente integrabili con le succitate lezioni seminariali e altri supporti didattici
  • Corsi di formazione e di aggiornamento per gli insegnanti. 

 

Si tratta chiaramente di un primo elenco non esaustivo, che tuttavia configura una solida base da cui partire per ulteriori modalità di intervento e di collaborazione che vorrà segnalarci. 

 

Non mancheranno, come da tradizione, gli Open day per la presentazione dell’offerta formativa, che saranno realizzati in modalità blended, parte online e parte in presenza.

 

Rimango, pertanto, a Sua disposizione, insieme a Federica Terzaghi (federica.terzaghi@unicatt.it) e ai collaboratori degli Uffici Orientamento dei diversi campus, che potranno essere contattati ai seguenti recapiti: 

 

Milano: tel. 02.72348549; e-mail progetto.scuola@unicatt.it; orientamento-mi@unicatt.it

Brescia: tel. 030.2406246; e-mail orientamento-bs@unicatt.it

Piacenza: tel. 0523.599372/186/443; e-mail orientamento-pc@unicatt.it

Cremona: tel. 0372.499101/138; e-mail orientamento-cr@unicatt.it

Roma: tel. 06.30155720; e-mail orientamento-rm@unicatt.it

 

La ringrazio per l’attenzione e, con l’augurio di una serena ripresa degli impegni scolastici, Le porgo i miei più cordiali saluti

 

Michele Faldi

Direttore Offerta formativa, Promozione, Orientamento e Tutorato 

 

Image

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.